I cucunci venduti online da foodoteka Foodoteka

Cucunci: Sai Cosa Sono e Come si Mangiano?

di Ilaria
03-06-2021

cucunci sono frutti poco noti, un prodotto naturale capace di esaltare il gusto di molti piatti, dal sapore forte e persistente.

Non tutti sanno cosa sono i cucunciquesta domanda si può rispondere semplicemente che sono il frutto della pianta dei capperi.

I capperi in realtà rappresentano l'infiorescenza ancora non completata della pianta, che viene colta prima della maturazione, seccata al sole e quindi disidratata e conservata sotto sale. 

La stessa preparazione è riservata ai cucunci, che hanno una forma più lunga e affusolata rispetto al cappero, da somigliare molto a piccoli cetrioli.

Il loro sapore è deciso acidulo e piace molto soprattutto in estate, come ingrediente per fresche insalate.

La pianta dei cucunci, originaria dell'Asia Minore, ha trovato il suo habitat ideale nelle isole del Mediterraneo, in particolare in quelle di Salina e delle Isole Eolie e di Pantelleria.

Con i cucunci, però, non si preparano solo insalate, ma diversi altri piatti che deliziano il palato degli amanti di cibi tradizionali e genuini.

Indice Articolo:

Ricette con i Cucunci 
Cucunci Sotto Sale
Cucunci Sotto Aceto
Cucunci in Salamoia
Cucunci e il Vino
I Cucunci di Lipari
I Cucunci di Salina
Il Prezzo dei Cucunci


Ricette con i Cucunci

Ci sono diverse ricette con i cucunci, che a volte si sovrappongono a quelle con i capperi. 

cucunci in cucina trovano comunque spazio nella preparazione di antipasti e aperitivi, ma anche nella preparazione di primi e secondi piatti molto gustosi e sfiziosi.

I cucunci sono ottimi aggiunti ad altre verdure estive, come peperoni rossi e gialli tagliati a quadri, scalogno tritato, pomodorini, olio evo, basilico, olive nere e sale quanto basta. Si tratta di un piatto fresco che può essere preparato sia con verdure cotte che crude: nel primo caso è un'ottima insalata dietetica, nel secondo un contorno delizioso e molto colorato oltre che profumato.

Un antipasto che può essere anche un secondo è sicuramente la ricetta dei cucunci fritti, che è possibile preparare in due versioni: impanati o in pastella. Semplici e abbastanza veloci da preparare, sono ottimi da servire in cartoncino insieme ad altre verdure fritte.

Ricetta Cucunci Impanati

Per realizzare la ricetta dei cucunci impanati ti serviranno:

  • 2 uova intere, 
  • farina e pan grattato quanto basta,
  • uno spicchio d'aglio,
  • olio di semi di arachidi per friggere.

In 3 ciotole diverse sistema la farina, il pan grattato con l'aglio tritato e le uova sbattute.

Ripassa i cucunci prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pan grattato, per poi immergili nell'olio rigirandoli fino a quando non risulteranno dorati. 

La ricetta dei cucunci impanati è ottima anche da servire come aperitivo finger food, in quanto non hanno bisogno di posate perché si afferrano facilmente dal lungo picciolo.

Ricetta Cucunci in Pastella

Realizzare la ricetta dei cucunci in pastella è piuttosto semplice, basta immergerli nel tipico composto denso fatto di 200 g di farina, acqua, un uovo con l'aggiunta di un pizzico di lievito disidratato. Il risultato saranno croccanti cucunci da mangiare uno dopo l'altro. 

Questa ricetta è tipica dell'isola di Salina e molto apprezzata anche dai tanti turisti che qui trascorrono le vacanze.

Ricetta della Pasta alla Cucunciata

Come primo piatto ti suggeriamo una ricetta tipica delle Isole Eoliela pasta alla cucunciata, veloce, profumata e saporita.

Gli ingredienti sono un festival di prodotti mediterranei: 

  • qualche filetto di acciuga, 
  • 3 friggitelli (peperoni lunghi di colore verde),
  • 2 melanzane medie, 
  • 250 g di pomodori pachino, 
  • 60 g di olive nere,
  • 60 g di cucunci,
  • olio extravergine di oliva,
  • aglio,
  • basilico,
  • 300 g di pasta per 4 persone.

Fai soffriggere l'aglio e versa una delle melanzane precedentemente tagliate a cubetti, poi aggiungi i peperoni tagliati a listarelle (meglio se arrostiti). Quando si saranno imbionditi versali in un frullatore e aggiungi una manciata di cucunci, olio extravergine e le acciughe, per ottenere una consistenza cremosa, che metterai da parte.

In una padella cuoci ora, dopo aver soffritto l'aglio, l'altra melanzana sempre a cubetti, quindi aggiungi i pomodorini tagliati a metà e le olive (intere o a rondelle). 

Unisci adesso la pasta cotta, mescola e spegni il fuoco e, solo dopo, aggiungi la crema che avevi già preparato. Amalgama tutto, unendo anche qualche peperone grigliato spezzettato insieme ai cucunci e guarnisci con foglie di basilico. Otterrai uno dei piatti eoliani più aromatici e ricchi di sfumature di gusto.

Ricetta della Pizza con i Cucunci

Con questo delizioso e versatile alimento è possibile creare una versione alternativa della regina della cucina italiana, la pizza con i cucunci.

Il condimento di un classico impasto sarà con una base di ricotta fresca da spalmare in modo uniforme con una forchetta, qualche filetto di acciuga, pomodorini e olio evo.

Lascia cuocere per 25 minuti a 210° e solo gli ultimi 3 minuti aggiungi una manciata di cucunci sparsi. Assaggerai una pizza davvero particolare e dal sapore straordinario.

 

I Cucunci Sotto Sale

 

cucunci sotto sale


cucunci sotto sale sono conservati allo stesso modo dei capperi. 

Il sale, infatti, riesce a mantenere integre non solo le proprietà organolettiche, ma anche il sapore e la fragranza di questi frutti cosi pregiati e particolari.

Una caratteristica che li contraddistingue è quella della loro croccantezza o carnosità, in quanto contengono una minima parte di semi e la polpa che è deliziosamente simile a quella dei cetrioli, ma con un sapore ancora più deciso.

Come Preparare i Cucunci Sotto Sale

Preparare i cucunci sotto sale è davvero semplice, sarà sufficiente lavarli in acqua tiepida, asciugarli con un panno e metterli a strati in un contenitore di vetro con il sale grosso.

Alle Eolie è una delle pratiche stagionali che va da aprile-maggio fino ad agosto-settembre per farne scorta da utilizzare durante l'inverno.

Prima di metterli nei barattoli di vetro è bene mescolarli ripetutamente con le mani e mai con mestoli di legno, alluminio o altro materiale, perché si danneggerebbero.

Per ogni strato di cucunci alterna, quindi, uno strato di sale grosso alto circa mezzo centimetro, fino a riempirlo.

Ogni 3 giorni circa dovrai controllare l'acqua di vegetazione ed eliminarla, richiudendo il contenitore.
Lascia passare 15 giorni e potrai mettere i cucunci sotto l'acqua corrente per circa 10 minuti, al fine di liberarli dal sale in eccesso per poi riporli in un ulteriore contenitore in vetro, aggiungendo erbe aromatiche, profumi e sapori, tra cui aglio, finocchietto selvatico, anice, peperoncino o altri aromi in base ai gusti personali.

 

I Cucunci Sotto Aceto

La preparazione che riguarda i frutti dei capperi con il sale è alla base dei cucunci sotto aceto.

La loro conservazione infatti si può realizzare anche utilizzando questo ingrediente.
L'unica accortezza che dovrai avere è quella di calcolare che devono esserci nel barattolo di vetro una parte di aceto bianco e 2 di acqua. Quest’ultima va bollita prima a parte e lasciata raffreddare.

Quando la miscela dei 2 ingredienti avrà raggiunto temperatura ambiente, potrai versarla nei barattoli di vetro, aggiungere mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva in superficie e chiuderli ermeticamente.

cucunci sotto aceto sono largamente utilizzati sia nelle insalate, che negli antipasti, ma anche sulla pizza, mentre per i primi piatti si preferisce la versione dei cucunci solo sotto sale.

 

I Cucunci in Salamoia

Molto spesso si parla del frutto dei capperi sotto sale non sapendo che l'espressione utilizzata per i cucunci in salamoia ha lo stesso significato.

Questi deliziosi frutti dalla consistenza fragrante e carnosa e dal sapore pungente e forte, esaltano tutti i piatti a cui sono accostati o nei quali sono impiegati, proprio perché il sale riesce a moltiplicare le loro peculiari caratteristiche come il sapore e l'aroma.

Fin dai tempi antichi la conservazione in salamoia ha permesso di avere la disponibilità delle verdure anche fuori stagione, con la garanzia di una preparazione che li libera da qualsiasi possibile contaminazione batterica.

Oggi come secoli fa il risultato è lo stesso, in un perpetuarsi di tradizioni che si tramandano di padre in figlio per generazioni e che regalano eccellenze come queste del panorama enogastronomico italiano. 

 

I Cucunci e il Vino

Oltre alle preparazioni culinarie i cucunci e il vino hanno un rapporto stretto, non solo perché vengono messi rigorosamente sotto aceto di vino bianco, ma anche perché esiste un prodotto siciliano del comparto vitivinicolo che porta proprio il nome di questi frutti dei capperi, come omaggio alla forza di della vite che come il cappero cresce in zone impervie e con pochissima acqua.

Il vino ottenuto è frizzante, ideale da accostare agli aperitivi oppure ad antipasti con verdure o pesce fresco.

 

I Cucunci di Lipari

Le Isole Eolie sono uno dei luoghi dove si coltivano e si producono i capperi in quanto eccellenza locale, producendo anche i famosi cucunci di Lipari.

Sull'isola gli abitanti hanno pensato di promuovere questo prodotto genuino poco noto al di fuori dell'arcipelago, per farne apprezzare le qualità organolettiche e i benefici per la salute.

Il primato della commercializzazione ed esclusività dei cucunci viene conteso con quelli della vicina isola di Salina dove, come da tradizione, vengono ancora oggi coltivati e raccolti a mano. 

In ogni caso anche i cucunci di Lipari sono sulla buona strada per ottenere il riconoscimento DOP che riguarda i capperi delle isole eolie, con la denominazione estesa all'intero arcipelago e ai frutti della stessa pianta.

La coltivazione dei cucunci a Lipari è nota perché questo alimento contiene una ricchezza di minerali importante, tra questi ci sono magnesio, potassio, ferro, fosforo, molibdeno, manganese e calcio, dovuti al terreno vulcanico con un esclusivo microclima poco umido e quasi per nulla ventoso.

 

I Cucunci di Salina

Nell'arcipelago eoliano i coltivatori dei capperi sanno bene che i cucunci di Salina sono apprezzati non solo per il loro sapore e la versatilità in cucina, ma anche per i benefici sull'organismo.

È noto, infatti, che introducendo con regolarità nella dieta i cucunci si ottengono benefici al sistema vascolare, alla circolazione periferica, ma anche al sistema linfatico, in quanto sono un ottimo diuretico.

Per tale motivo questo frutto mediterraneo è indirettamente ma sostanzialmente responsabile della diminuzione di un inestetismo come la cellulite, inquadrato in un regime iposodico e ipocalorico e dell'abbassamento della pressione sanguigna negli ipertesi.

La sostanza responsabile di questi benefici è in particolare l'alto contenuto di quercetina.

Sembrerebbe inoltre che i cucunci abbiano anche proprietà antidolorifiche e antiinfiammatorie, in quanto leniscono i fastidi di chi è affetto da artrite e altre patologie delle sistema osteoarticolare.

cucunci di Salina sono un ottimo alleato anche della bellezza e della salute in generale, perché hanno un potere antiossidante non trascurabile. Ritardano l'invecchiamento cellulare e in tal senso possono essere inclusi in quegli alimenti che prevengono i tumori e le malattie degenerative dell'organismo.

Gli abitanti delle isole Eolie sanno anche che questi gustosi frutti dei capperi sono un toccasana per chi soffre di vene varicose ed emorroidi.

Ancora oggi i cucunci di Salina vengono raccolti a mano, per preservare la loro integrità, l'aroma e il sapore.

 

Il Prezzo dei Cucunci

Il prezzo dei cucunci varia di poco in base al tipo di confezionamento in vasetto di vetro o nella busta sottovuoto. Per il primo il prezzo si aggira intorno ai 10 euro per 200 g di prodotto che sgocciolato diventano 150 g, mentre per i secondi il prezzo è intorno ai 15 euro per confezioni da 400 g.

Anche se non vivi alle Isole Eolie e non hai in programma di trascorrere le tue vacanze in questi luoghi davvero splendidi, puoi comodamente
acquistare i cucunci online direttamente su Foodoteka.

In questo articolo abbiamo parlato di:
Articoli correlati
Foodoteka
Foodoteka news
Sei interessato al cibo autentico, buono, sano e genuino?