Terreni Riuniti Alta Valnerina Terreni Riuniti Alta Valnerina Terreni Riuniti Alta Valnerina
Terreni Riuniti Alta Valnerina
Cascia | Umbria

L’Azienda Agricola Terreni Riuniti Alta Valnerina è una piccola azienda a conduzione familiare che si trova nell'altopiano di Ocosce, tra lo scoglio di Santa Rita e i Monti Sibillini in provincia di Perugia, ad un’altezza di circa 800-1.000 metri sul livello del mare.

Si estende su una superficie, di proprietà, di circa 130 ettari ed è costituita, in gran parte, da terreni agricoli coltivati a zafferano, cereali, foraggio e legumi mentre i terreni non coltivati sono adibiti al pascolo o lasciati boschivi.

Nata per volontà del giovane agricoltore Simone Vagni, è da lui condotta con l'amore, la passione e l'impegno di chi non è nuovo nel settore ma ha sempre avuto l'agricoltura nel "sangue" perché in una famiglia di agricoltori ci è cresciuto.

Parte dei terreni sui quali Simone presta la sua attività gli arrivano dal bisnonno che, già agli inizi del secolo scorso, aveva acquistato i primi ettari per coltivarli a zafferano, cereali e legumi. Di generazione in generazione la superficie dell'azienda si è ampliata, sia nelle coltivazioni che nell'attività agricola alla quale, dal 2016, Simone ha affiancato una parte zootecnica costituita da un piccolo allevamento di bovini di razza Chevrolait atti alla produzione di vitelli da carne.

L'agricoltura praticata da Simone, certificata biologica da ICEA, è rispettosa della natura e dell'ambiente. "La scelta del biologico, riferisce Simone, è imprescindibile e vitale: amo quello che faccio e non potrei fare altrimenti. A me interessa offrire prodotti di alta qualità che siano buoni ed arrechino benessere a chi li consuma".

È quindi escluso nelle coltivazioni l'utilizzo di qualunque trattamento chimico che possa inquinare le eccellenze che il territorio, quando è bene accudito, è già da solo in grado di offrire.

Ne sono dimostrazione lo zafferano, la roveja, il farro e gli altri legumi e cereali coltivati in questa zona così vocata a tali coltivazioni che, già nei secoli passati, erano la componente fondamentale dell'agricoltura locale.

La Roveja di Civita di Cascia, solo per fare un esempio, che dal 2006 è Presidio Slow Food, è stata la coltivazione tipica, per secoli, della zona dell'Alta Valnerina e dei Monti Sibillini: la sua coltivazione ha rischiato l'estinzione solo a causa delle difficoltà e degli ingenti sforzi fisici che, nei terreni impervi di quest'area, i contadini dovevano sopportare.  

PRESIDIO SLOW FOOD
Scopri i prodotti di questo produttore
Foodoteka
Foodoteka news
Sei interessato al cibo autentico, buono, sano e genuino?
Foodoteka
Siamo a tua disposizione
Contattaci al numero
+39 328 5451639
Spedizioni veloci ed affidabili
Il cibo di qualità direttamente
a casa tua!
Pagamenti sicuri e certificati
Utilizza la tua carta di
credito senza pensieri!