Marche | Italia

Cicerchia di Serra de' Conti

La cicerchia proposta viene coltivata a Serra de’ Conti, in una zona di alta collina, nelle Marche.

È una varietà minuta e spigolosa, con colorazioni che vanno dal grigio al marrone chiaro maculato.

Ha una buccia poco coriacea e un gusto meno amaro delle altre varietà di cicerchia.

La sua coltivazione, anche a Serra de’ Conti, era stata, in un passato piuttosto recente, quasi completamente abbandonata e per anni l’unica cicerchia presente sul mercato è stata quella grande e meno gustosa prodotta dalle multinazionali.

Oggi, grazie anche alla valorizzazione resa dal Presidio Slow Food e all’impegno di un gruppo di agricoltori riuniti ne “La Bona Usanza”, una cooperativa locale, è stata salvata dall’estinzione definitiva.

La cicerchia di Serra de’ Conti prima di iniziare la cottura deve essere sciacquata con acqua corrente e controllata per eliminare la presenza di eventuali corpi estranei residui.

A seguire va lasciata in ammollo per circa 8 ore possibilmente cambiando due o tre volte l'acqua di ammollo.

Può così avere avvio la cattura che prevede un tempo di circa 40 minuti.

E' un ingrediente particolarmente versatile in cucina: ottima in zuppe e minestre, ma anche cucinata in purea o servita come contorno dello zampone.

Con la farina di cicerchie, inoltre, si preparano maltagliati e pappardelle.

Prodotto spedito ogni Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi.
6,00 €/pz
Al momento non disponibile
Share on
Cicerchia di Serra de' Conti - fronte
Cicerchia di Serra de' Conti
La Buona Usanza
PRESIDIO SLOW FOOD
Scopri altri prodotti di Lievito Madre
Cos'è il cibo autentico?
Foodoteka
Foodoteka news
Sei interessato al cibo autentico, buono, sano e genuino?